Assicurazioni auto: il caso di BlaBlaCar

Come funzionano le coperture assicurative per chi usa BlaBlaCar?
La piattaforma di ride sharing ha concluso da poco tempo un accordo con Axa, celebre compagnia di assicurazioni francese, grazie al quale può offrire tre coperture extra a chi decide di usufruire della condivisione dei viaggi. Le coperture, al momento, sono a disposizione unicamente di coloro che prenotano il proprio spostamento online, ma va detto che allo stato attuale non tutta la rete nazionale è coperta allo stesso modo. Nel giro di pochi mesi, in ogni caso, la situazione è destinata a cambiare e ad evolvere in meglio: insomma, tra un po' tutti potranno godere di ben tre tutele supplementari.

Non si tratta di una vera e propria assicurazione online, però, in quanto il pacchetto fa sempre riferimento a quanto previsto dalle condizioni di BlaBlaCar. Entrando nel dettaglio, Axa ha voluto assicurare sempre e comunque il trasporto a destinazione: ciò vuol dire che, nel caso in cui la vettura su cui si sta viaggiando sia vittima di un guasto o rimanga coinvolta in un incidente, viene messa a disposizione l'assistenza stradale di cui si ha bisogno per fare in modo che il veicolo venga trasportato all'officina più vicina e, nel frattempo, ai passeggeri e al conducente viene offerto un modo per continuare il viaggio.

La seconda delle tre coperture in più previste ha a che fare con l'assistenza legale per il conducente, con la somma di 10mila euro prevista come soglia massima, in relazione ai ricorsi per le sanzioni amministrative, alle richieste di risarcimenti da parte di terzi e ai ritiri della patente. La terza e ultima, ma non per questo meno importante, copertura extra fa sì che venga garantita la spedizione rapida di quel che si dimentica sul veicolo su cui si è viaggiato. Insomma, se ci si scorda una valigia nel bagagliaio, si ha la certezza di vedersela restituita nel giro di poco tempo, grazie alla copertura assicurativa fornita da Axa.