Controlli più efficienti con i sistemi antitaccheggio

A causa della crisi economica e dei prezzi sempre più alti, il taccheggio nei negozi è diventato un fenomeno in continua espansione, a partire dai negozi d'abbigliamento, di elettronica, alle profumerie e ai supermercati. Un fenomeno che purtroppo ha portato moltissimi negozianti a cercare di mettere al riparo la propria merce dai possibili ladri attraverso dei particolari sistemi antitaccheggio. Nel corso degli anni, per aumentare la sicurezza e l'efficienza sono stati creati sistemi tecnologici sempre più avanzati: dalle etichette o piastre antitaccheggio, alle barriere antitaccheggio, ai contapersone ottici per arrivare al libero tocco.

Placche, etichette e barriere antitaccheggio

La maggior parte dei negozi ancora opta per le classiche barriere antitaccheggio poste all'entrata e all'uscita dei negozi e ben evidenti alla clientela al fine di avvertire i furbetti e soprattutto al fine di funzionare come deterrente e limitare l'antipatico fenomeno dei furti. Il motivo di barriere evidenti è un pò uguale a quello del cartello attenti al cane. Nonostante sul mercato, con un piccolo costo aggiuntivo, esistono anche sistemi antitaccheggio non visibili le barriere rimangono ad oggi ancora lo scelta preferita dalla gran parte dei negozianti. Nel caso in cui un malintenzionato voglia uscire dal negozio con della merce non regolarmente pagata, le barriere antitaccheggio funzionano emettendo il classico allarme (che spesso parte anche senza motivo, facendo prendere un mezzo infarto). Naturalmente per il corretto funzionamento delle barriere, sulla merce vanno applicate delle etichette o dell e placche/piastre antitaccheggio che al momento del loro passaggio, permetteranno alle barriere di ricevere un segnale ed emettere il caratteristico suono.
Sia piastre che etichette possono tranquillamente essere utilizzate in negozi d'abbigliamento, di accessori, enoteche, calzature ed ottiche.
Le etichette vengono applicate sui prodotti senza turbarne l'estetica. Tra queste vanno ricordate anche le etichette adesive che vengono applicate all'interno di libri, CD, DVD e calzature. Il funzionamento delle etichette può essere bloccato attraverso un apposito disattivatore.
Le placche o piastre invece sono famose nel settore dell'abbigliamento ma vengono molto utilizzate anche nelle ottiche, calzature ed enoteche. Impossibili da staccare se non attraverso un apposito strumento, il distaccatore, presente alla cassa.
Il libero tocco è invece utilizzato esclusivamente nei negozi di elettronica al fine di proteggere smartphone, tablet, notebook e PC da possibili furti.

Il contapersone e strategie di marketing

Sul mercato sono presenti due diversi tipi di contapersone:
- Il contapersone manuale che si distingue in elettronico oppure meccanico e rappresenta un valido aiuto per controllare il numero di visitatori e offrire spunti per l'elaborazione di una giusta strategia di marketing;
- Il contapersone automatico che rappresenta l'ultima innovazione tecnologica di questo modello e che necessita di un software che registri i dati e li elabori. Tra i contapersone automatici rientra il contapersone ottico, uno strumento il cui utilizzo è in forte espansione e che viene installato nei negozi al fine di controllare l'afflusso della clientela nei vari momenti della giornata, verificare la redditività del negozio confrontando il numero di visite e le effettive vendite e soprattutto constatare le ore del giorno in cui c'è una maggiore affluenza, in modo tale da aumentare il personale sia per un miglior rapporto con i clienti sia per un più efficiente controllo della merce.